Itinerario trekking: PUNTA ALA – CALA VIOLINA

Itinerario Trekking in Toscana: Punta Ala–Cala Violina

Dislivello salita: 270 m
Sentieri non numerati
Lunghezza: circa 16 km A/R
L’itinerario presenta alcuni tratti di percorso in salita, è bene affrontarlo in buone condizioni fisiche e con scarpe appropriate.

trekking maremma

CARATTERISTICHE

Oltre alla vegetazione circostante è possibile ammirare le splendide spiagge di Punta Ala, Cala Martina e Cala Violina. E’ consigliato portare il costume per fare un bel bagno in queste acque cristalline.
NOTA: durante il percorso potrebbero trovarsi tratti confinanti con alcune proprietà private. Tali proprietà sono ben identificate dai cartelli ed è buona norma non violarne i confini.

DESCRIZIONE

All’uscita di Castiglione della Pescaia si prende la SS 322 delle Collacchie in direzione Follonica e si svolta sulla sinistra nella strada che porta a Punta Ala.
Si percorrono 4 chilometri prima di raggiungere la pineta in località Capanna Civinini, si lascia la macchina e da lì parte l’escursione.
I sentieri che attraversano la pineta sono numerosi, tutti al riparo dal sole grazie alla maestosità dei pini, si raggiunge la spiaggia e si prosegue in direzione Nord per circa 1 chilometro.
Camminando su questa lunghissima e ampia spiaggia sarete in constante ammirazione di una natura ancora viva e brillante nei suoi colori.

Visualizza Punta Ala-Cala Violina in una mappa di dimensioni maggiori

La vista della Torre Civetta abbarbicata sullo scoglio a picco sul mare suggerisce l’immagine della sua costruzione, dell’attimo in cui un Signore decise che quello era un punto di osservazione e controllo del mare ideale. Le pietre si sposano con le rocce regalando un suggestivo quadro storico naturalistico e la mente vola a fantasie di pirati e luoghi paradisiaci.
itinerari trekking castiglione Si arriva alla Foce dell’Alma sovrastata da Torre Civetta.
In questo punto è necessario imboccare un piccolo sentiero che segue la sponda destra del Fosso Alma, sino a raggiungere un vecchio ponte.
Questo piccolo tratto di percorso è particolarmente affascinante e suggestivo e ricorda l’ambiente palustre che potevamo trovare in questo tratto di costa tanti anni fa.
Si attraversa il piccolo ponte, si sale lo stradello e si tralascia a sinistra la deviazione per Torre Civetta.
Si continua per la strada asfaltata sino ad un bivio poco prima del Podere Carpineta I.
Sulla sinistra si prende un sentiero sabbioso e giunti a una biforcazione si lascia il sentiero a destra e si prosegue dritto entrando in un bel bosco di querce.
Inizia la salita e si raggiunge il sentiero di cresta costeggiato da un filare di cipressi, si raggiunge Poggio Carpineta a 143 metri d’altezza con ampie vedute sul Poggio Ballone e Punta Ala sullo sfondo.
Perdersi questa vista potrebbe essere uno dei vostri rimpianti. Caratteristici di questo itinerario sono proprio i panorami mozzafiato che si aprono sulla costa consentendo di scorgere l’Arcipelago Toscano. Si continua a salire e si raggiungono i 155 metri per poi scendere al valico di quota 79 a sud di Punta Sentinella che si trova a 219 metri di altezza, che può essere raggiunto in 30 minuti prendendo un ripido sentiero che prosegue in direzione nord.
Si ritorna al valico di quota 79 e ci si dirige verso la costa scendendo in direzione ovest, si entra in un bel bosco di macchia e si scende fino ad incrociare una strada sterrata che gira intorno a Punta Martina.
Si procede per il sentiero che si inoltra nel bosco, si giunge ad una catena nei pressi di un incrocio di sentieri, da lì si possono raggiungere Cala Martina e Cala Violina due splendide cale impreziosite da sabbia finissima e bagnate da acqua cristallina e incontaminata. Il consiglio è quello di approfittare dell’occasione e immergersi in queste acque perché sarà un’esperienza indimenticabile.
Dopo essersi rifocillati si torna indietro attraverso lo stesso percorso.
TREKKING A PIEDI
Tutto quello di cui hai bisogno a Castiglione della Pescaia
P.IVA 01428900532 - Powered by Vulcano s.r.l