LIVORNO
Livorno è una splendida città di mare nata come “Città Ideale” per volontà dei Medici.
Il porto mediceo ospita costruzioni come la Fortezza Vecchia realizzata da Sangallo il Giovane che si affaccia sul mare regalando un panorama di intense emozioni e dall’altro lato si trova la Fortezza Nuova, un bastione fortificato del sec. XVIII oggi adibito a Parco Pubblico.
La Livorno che non ti aspetti è racchiusa nel suo centro storico e precisamente nel quartiere la Venezia Nuova, dove le piazze e i palazzi sono lambiti da una fitta rete di canali, un tempo utilizzati per la navigazione dai commercianti che lì avevano i magazzini per la raccolta delle merci.
Oggi è possibile effettuare gite in battello per scoprire Livorno da un’altra prospettiva, quelle delle sue acque che dal porto penetrano nel centro storico e in questo percorso sarà possibile ammirare tanti monumenti importanti come la Chiesa di Santa Caterina e il Convento dei Carmelitani risalente la prima al 1720 e caratterizzata da interni molto ricchi in contrasto con la facciata piuttosto spoglia e severa, il convento ancora più antico risale al 1695.
In tutto il centro storico si trovano testimonianze della Livorno crocevia di culture e religioni, basti pensare alle numerose chiese, cimiteri e palazzi che si incontrano, come la Sinagoga, la Chiesa degli Armeni, la Chiesa dei Greci Uniti e il Cimitero degli Inglesi,
tante comunità straniere che ormai da secoli convivono in un clima di reciproco scambio multietnico. Per chi volesse ammirare le opere dei pittori toscani del ‘800 e primi del ‘900, si trova il Museo Civico “Giovanni Fattori”, dove sono esposte tele dei Macchiaioli e dove vengono organizzate mostre temporanee di grande richiamo.
Irresistibile la lunga passeggiata a mare, ben 9 km percorsi nell’Ottocentesco Viale Italia, che da sempre lega i Livornesi al loro mare. Nel Viale si apre la bellissima Terrazza Mascagni costruita negli anni Venti e intitolata all’illustre musicista che qui ebbe i natali.
Da questo punto si gode della vista sull’Arcipelago Toscano e sovente la Terrazza con questo scorcio di mare è stato immortalato nei dipinti dei Macchiaioli, ammiratori estasiati da tutta questa bellezza.
Nella lunga passeggiata si incontrano raccolte pinete sempre verdi, l’Ippodromo Caprilli sede di importanti e prestigiose stagioni di corse,
ville in stile liberty dai colori pastello e qua e là approdi con barche in ormeggio da immortalare in splendide foto da cartolina. Ovviamente non possono mancare i chioschi con i ristorantini che preparano il pesce fresco appena pescato in tutte le varianti possibili, soprattutto con i tipici piatti livornesi come il cacciucco o il baccalà e lo stoccafisso e tanti altri ancora, per terminare poi con un ponce alla livornese, ossia caffè corretto con rum e una scorza di limone, bevanda deliziosa da prendere a fine pasto!
Livorno con la sua atmosfera marinara e il suo centro storico saprà catturarvi e regalarvi emozioni indimenticabili.Livorno: cucina
La cucina livornese è costituita da piatti gustosi ed equilibrati ricchi di profumi e aromi.
La cucina livornese ha conservato, negli anni, la tradizione di una genuina cucina marinara ed è basata principalmente sui prodotti del mare con l’aggiunta di ingredienti dell’entroterra, poveri ma genuini.
La cucina livornese si caratterizza per l’equilibrio dei suoi sapori e per il legame con la tradizione delle sue ricette.
Tra i primi piatti, il posto d’onore, spetta al ‘Cacciucco’ rinomata zuppa (forse di origine araba) a base di vari tipi di pesce, pomodoro, peperoncino e pane abbrustolito; seguono la zuppa d’Arselle, gli spaghetti ‘allo scoglio’, il risotto al nero di seppia.
Inoltre, tra i piatti di terra, il ‘Bordatino livornese’, una sorta di polenta con l’aggiunta di fagioli borlotti, cavolo nero e pomodoro.I secondi si distinguono per il loro sapore deciso ma equilibrato: il polpo lesso, i totani e le seppie ripiene, le ‘Triglie in umido alla livornese’ la cui ricetta, secondo la tradizione, fu importata dagli Ebrei; il croccante fritto di pesce e lo ‘stoccafisso’ servito con cipolle, pomodori e patate.
Da assaggiare anche i dolcetti tradizionali legati alla Pasqua che hanno chiare influenze orientali.
Espressione del carattere multietnico di questa cucina sono le ‘Roschette livornesi’, biscottini tradizionali della Pasqua ebraica
diffusi a Livorno da tempi remoti e la tipica ‘stiacciata di Pasqua’, dolce dal sapore orientale profumato con anice. Per concludere un lauto pranzo, niente di meglio del ‘ponce’, bevanda calda a base di caffè e rum.
Tutto quello di cui hai bisogno a Castiglione della Pescaia
P.IVA 01428900532 - Powered by Vulcano s.r.l