Trekking: PONTI DI BADIA – DIACCIA BOTRONA – CASA ROSSA

Itinerario di Trekking in Maremma Toscana: Ponti di Badia – Diaccia Botrona – Casa Rossa Ximenes

Percorso: Facile
Periodo Consigliato: primaverile – autunnale
Lunghezza: circa 10 km A/R

CARATTERISTICHE

L’itinerario è pianeggiante, tocca lateralmente la Diaccia Botrona, ed è particolarmente consigliato per le famiglie e per gli amanti del birdwaching che qui troveranno un vero paradiso naturale.

Suggerimento: portarsi la macchina fotografica.
NOTE: durante il percorso potrebbero trovarsi tratti confinanti con alcune proprietà private. Tali proprietà sono ben identificate dai cartelli ed è buona norma non violarne i confini.
Il percorso può essere effettuato anche all’inverso partendo da Castiglione della Pescaia, attraversando il Ponte Giorgini e arrivando fino alla Casa Rossa Ximenes.

DESCRIZIONE

Prendendo la strada provinciale n° 3 Del Padule, si arriva in Località Ponti di Badia, si lascia la macchina in un piccolo spiazzo sulla destra e da li comincia il nostro percorso. Attraverso un ponte si giunge alla collinetta che ospita l’Isola Clodia, dove possiamo ammirare i resti dell’antico edificio romano e dell’Abbazia al Fango.

Visualizza Percorso Ponti di Badia-Diaccia Botrona-Casa Rossa Ximenes in una mappa di dimensioni maggiori

Fascino e storia si fondono in questo luogo animato da leggende che la vogliono ricordare come la collina delle fate.
Si prosegue la visita del padule attraversando strisce di terra che emergono dagli specchi d’acqua, in un continuo riflettersi di colori e forme della natura circostante.
Passeggiando in silenzio stando attenti a non far sentire troppo la nostra presenza, potremmo osservare gli splendidi esemplari di uccelli che popolano l’ambiente umido nei vari periodi dell’anno: i fenicotteri, i cavalieri d’Italia o gli aironi bianchi, tanto per citarne alcuni, e lasciarci così trasportare dalla quiete che accompagna questo posto.
L’ultima tappa del nostro itinerario è la Casa Rossa Ximenes, edificio costruito dall’ingegner Ximenes per volontà di Leopoldo di Lorena nel 1765, così come prevedeva il piano di bonifica del padule.
La costruzione si erge su di un ponte a tre arcate in mattoni e travertino dove all’interno gli strumenti che servivano a controllare le acque di emissione del lago.
Oggi la Casa Rossa ospita il Museo Multimediale con punti di osservazione sulla Diaccia Botrona.
I visitatori del museo approfitteranno dei tre punti di vista che, in tempo reale, consentono l’osservazione della flora e della fauna a distanza, senza disturbare l’ecosistema; è come vedere un documentario naturalistico personalizzato, anche in condizioni di scarsa visibilità.
Dopo aver visitato il museo si può tornare indietro per lo stesso percorso oppure proseguire fino al vicino Ponte Giorgini e tornare al Paese.
TREKKING A PIEDI
Tutto quello di cui hai bisogno a Castiglione della Pescaia
P.IVA 01428900532 - Powered by Vulcano s.r.l