PINETA DEL TOMBOLO

UBICAZIONE

La Pineta del Tombolo si estende tra i centri abitati di Marina di Grosseto a sud e Castiglione della Pescaia a Nord.

CARATTERISTICHE

Si tratta di un’antica pineta costituita da pini domestici, che occupa quello che anticamente era il tombolo che separava il lago Prile dal Mar Tirreno. Fantastica per passeggiate rigeneranti, a piedi, in bicicletta e a cavallo e picnic nelle aree attrezzate.

All’interno si trova il canale S. Lorenzo, chiamato Fiumara, interessante per le specie faunistiche che ospita, specialmente nel periodo invernale.
Particolarmente degno di nota il versante marino che ospite alte dune sabbiose, con una vegetazione tipica.

DESCRIZIONE

La fascia della pineta ha una forma rettangolare ed è composta principalmente da pini domestici e nella parte costiera da pini marittimi.
Questi ultimi sono maggiormente resistenti e quindi in grado di resistere alle difficili condizioni climatiche presenti vicino al mare, come l’alta salinità e le alte temperature.

Visualizza la Pineta del Tombolo in una mappa di dimensioni maggiori

Ha un folto sottobosco formato da specie di macchia mediterranea come il leccio, la roverella e la sughera. E’ proprio grazie alla presenza della macchia mediterranea e del vicino padule, che troviamo specie animali come la volpe, l’istrice, lo scoiattolo comune e il tasso, che frequenta soprattutto la zona interna dell’area.
Altra zona di grande richiamo è quella delle dune che presentano una copertura vegetale distribuita secondo fattori come la piovosità, l’insolazione e la direzione dei venti.
La fascia che intercorre tra le dune e i primi lembi di pineta è coperta da specie arbustive come il cisto, il ginepro e specie erbacee perenni. Particolarmente interessante visitare la zona delle dune in primavera, quando le piante presenti fioriscono, regalando un tocco di colore molto particolare.
Anche la zona di Fiumara ha un forte interesse naturalistico. Il suo aspetto cambia a seconda della quantità di precipitazioni annue che determinano la grandezza del cordone di sabbia che lo separa dal mare.
La sua superficie ospita alcune specie di uccelli, tipici delle zone umide, come la folaga e il germano reale.

SUGGERIMENTI PER LA VISITA

La visita completa dell’area richiede almeno mezza giornata. Consigliamo di attrezzarsi di binocolo e se si visita in un periodo caldo, portare con se un cappello e dell’acqua. E’ comunque consigliata la visita in primavera.

COME SI ARRIVA

in auto: dalla SS 322 si possono raggiungere i vari punti di ingresso alla pineta ed al mare;
una pista ciclabile fiancheggia la SS 322 da Marina di Grosseto fino al canale S. Leopoldo.
L’accesso alla pineta con le auto ed i camper è regolamentato e la sosta è consentita solamente negli appositi parcheggi.
Percorrendo la SS 322 si attraversa il canale di S. Leopoldo. Per una migliore osservazione delle rive è possibile percorrere i sentieri che costeggiano il canale da tutti e due i lati.

Tutto quello di cui hai bisogno a Castiglione della Pescaia
P.IVA 01428900532 - Powered by Vulcano s.r.l